Giona delle sequoie n°9 – Le mani sulla storia a Calaveras

calaveras_fratus_2013_redux

PROSEGUENDO NELLA STESURA DEL ROMANZO

Gli alberi che salutano l’arrivo a Calaveras of Big Trees sono i pini ponderosa. Esistono due groves, il nord e il sud, che sono a distanza l’uno dall’altro. Giona sceglie il nord e va al parcheggio. Mettere piede a
Calaveras per Giona è come andare per un archeologo sui resti di Atlantide o di Troia, essere il primo che entra nella tomba d’un imperatore egizio appena scoperta dopo tremila anni di vuoti. Non importa che qui ci vengano decine di migliaia di visitatori ogni anno, non importa che anche adesso che c’è lui su questi sentieri camminino altre paia di scarponcini, non importa nulla: importa soltanto che lui ora sia qui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.