2 Comments

  1. Uno dei faggi che più mi ha colpito durante le camminate in Lessinia, grazie soprattutto a quelle ”vene di legno” che partono dal suo corpo centrale, e che con l’immaginazione mi hanno portato a vedere in Lui quasi un cuore pulsante di Madre Natura.
    Complimenti per il sito e per la sempre grande accuratezza.
    Un saluto
    Nicolò

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.