Fra i grandi alberi e le foreste del Giappone

Dopo venticinque anni di attese, finalmente, Tiziano Fratus è riuscito a coronare un sogno: attraversare i paesaggi umani e naturali del Giappone. Lo ha fatto a suo modo, da dendrosofo, andando a cercare alcuni dei grandi alberi presenti in queste remote isole orientali, disperdendosi fra la gente delle grandi città (Tokyo, Osaka, Kyoto, Kagoshima), ascoltando l’eco dei passi e delle preghiere fra i templi buddisti e scintoisti (Zenpuku-ji e Ueno a Tokyo, il tempio Interno e quello Esterno a Ise, il tempio di Kinomiya ad Atami, il tempio di Kamou Hachiman ad Aira), o inerpicandosi nelle foreste della mitica isola di Yakushima, dove riposano i più annosi alberi del Giappone, i millenari sugi (Cryptomeria japonica).

Riposo e contemplazione nella natura disegnata dei templi di Ise
Preghiera al Canforo Monumento del tempio di Kinomiya, Atami
L’albero più “largo” del Giappone: il canforo del tempio di Kamou, prefettura di Kagoshima
Il più annoso ginkgo della capitale: circa 800 anni presso il tempio buddista di Zenpuku-ji
Colonie di muschi nella foresta di Shiratani, Parco Nazionale di Yakushima
L’ordine geometrico e spaziale dei celebri Giardini Rikugien, Tokyo
Yayoi-sugi: tremila primavere e tremila autunni, tremila estati e tremila inverni. La meraviglia nelle foreste di Yakushima
Pellegrinaggio. Fra i grandi alberi dei templi scintoisti di Ise
Il padiglione d’oro a Kyoto: poco spazio per la meditazione nella Disneyland dei turisti
Ama: l’antica tradizione delle pescatrici di perle a Toba
Shiratani Unsuikyo Ravine: passaggio sopraelevato nella foresta del Parco Nazionale dell’isola di Yakushima
Un lord di 1300 anni: il ciliegio di Motosu, nella prefettura di Gifu, decine di rami coadiuvati da sostegni, meta obbligata del turismo nazionale nel periodo della fioritura dei ciliegi
Le “colature” del ginkgo di Tokyo accanto al tempio di Zenpuku-ji
Molto frequentati i parchi di Ueno. Una normale giornata di passeggiate e ritrovi nel cuore di Tokyo
Altra veduta dei Giardini Rikugien di Tokyo: giardino di paesaggi realizzato agli inizi del XVIII secolo
Il celebre pino circolare del Tempio di Kinomizu Kannon-do di Ueno, Tokyo

.

Il viaggio ha avuto luogo nel mese di giugno 2017. Ne sono conseguiti due reportage: il primo uscito sulle pagine del quotidiano La Stampa, venerdì 18 agosto 2017, dal titolo Gli alberi che raccontano il Giappone; il secondo, accolto nelle pagine del numero di settembre 2018 de Il giornale del viaggitore, si intitola L’ultimo Giappone sconosciuto ha lunghe radici. Buona lettura e buone dendrosofie!

>>> Gli alberi che raccontano il Giappone di Tiziano Fratus – La Stampa

>>> L’ultimo Giappone sconosciuto ha lunghe radici di Tiziano Fratus – Il Giornale del Viaggiatore

Murabilia – Sguardi a Oriente: Giappone

Lucca – Tiziano Fratus ha partecipato all’edizione 2018 di Murabilia – Mostra mercato dl giardinaggio di qualità, tenendo la conferenza Alberi in Giappone e a seguire, presso il ginkgo monumentale dell’Orto botanico una meditazione ispirata al pensiero di Eihei Dogen Zenji.
>>> https://www.murabilia.com/eventi/meditazione-sotto-il-gingko-con-tiziano-fratus/
>>> https://www.murabilia.com/programma-generale-2018/