Agreste

LE NUOVE POESIE

.

Agreste è il nuovo e robusto silvario in versi e ritratti di Tiziano Fratus, sboccerà nelle librerie in primavera, sarà preceduto da alcuni reading e presentazioni e sarà promosso nel corso dell’estate e del prossimo autuno. Agreste è la seconda parte di un dittico pubblicato dalle edizioni Piano B, Sutra degli alberi infatti è già nelle librerie. Il volume sarà accompagnato da una postfazione di Antonella Francini, docente di letteratura americana e premiata traduttrice di opere di poesia contemporanea.

A proposito dell’opera e del percorso di Tiziano Fratus

«I ritratti e le poesie più belle di questo nuovo libro di Tiziano Fratus sono quelli in cui le emozioni e le meditazioni descrivono paesaggi precisi attraverso le piante e gli animali: il branco degli elefanti e il corvo che “vede bene di notte come di giorno”. Consapevole delle nostre illusioni di sopravvivenza, ma non immune dal desiderio di esistere, Fratus sa che la nebbia non è meno concreta del rancore e forse che il rancore come le vanità sono nebbie difficili da disperdere. Così i veri interlocutori di Agreste sono personaggi come Ornella, o come il reduce dal Vietnam in metropolitana, dettagli come la treccia e i fermagli color avorio della nonna, le pentole piene di acqua gelata che i gatti amano bere. Sono appunto incontri e figure che si intrecciano ai gelsi e ai papaveri e dialogano con la vecchiaia, gli elefanti e le comete di rocce, ghiaccio e gas. E’ vero, è impossibile ascoltare la voce degli alberi e le montagne non sono traducibili ma se “tutto il nostro dizionario sta nel palmo di uno scoiattolo, nell’incavo di un tronco di frassino” forse scrivere nonostante tutto può rendere conto di un mattino, uno qualsiasi» Antonella Anedda

«Uno dei più originali e importanti scrittori e poeti di natura in Italia, Tiziano Fratus è anche qualcosa di più: un cercatore d’alberi e un filosofo […] Sta elaborando un’antropologia immaginifica dei boschi nella quale le radici, il paesaggio, i suoni, e il tempo convergono nella nozione di “dendrosofia”, una teoria di saggezza arborea e una forma di vita» (Serenella Iovino, Università della North Carolina Chapel Hill)

«Le poesie di Tiziano Fratus disegnano e raccontano le connessioni profonde che ci legano alla natura. Con pacato affetto lo sguardo dell’uomo prova meraviglia e sperimenta il calore materno dell’appartenenza all’universo. Tiziano ci regala, così, liriche scultoree, destinate a stare nel tempo, a vivere come alberi nel bosco» Antonia Santopietro, Zest Letteratura Sostenibile

«Fra i tanti poeti impegnati a fare della propria scrittura una forma di spettacolarizzazione da mettere in mostra, sempre più rari sono quelli che necessitano invece di creare attorno a sé il silenzio per nutrire la propria parola. Fra questi vi è certamente Tiziano Fratus, che quotidianamente si addentra nel silenzio dei boschi e degli alberi vicino a casa, seguendo una pratica di meditazione che conduce all’approfondimento di una personale via al silvo-buddismo» Elisabetta Motta, Casa della Poesia di Monza

«Mette al centro dei suoi versi la natura in tutte le sue forme e le domande che essa pone agli uomini» Silvia Righi, Festivaletteratura

«Grazie a precisione intellettuale e astute osservazioni della società contemporanea, il lavoro di Fratus rappresenta alcuni degli aspetti più rilevanti dell’Ecopoesia» Maggie Wang, Oxford University Poetry Society / Versopolis

«Forse il più legato al concetto di paesaggio fra i poeti italiani» Roberto Deidier, Ailanto

.

Poesia da vedere e da ascoltare

Ascolta le poesie lette durante il recente incontro Ecoreading: poesia senza frontiere, organizzato da ZEST Letteratura sostenibile nell’ambito del Festival Europeo di Poesia Ambientale del quale è disponibile un video integrale (dal minuto 6.30 in avanti)

https://www.festivalpoesiambientale.eu/events/poesia-senza-frontiere/

.

Primi inediti

Ecco i primi componimenti tratti dal silvario in fase di scrittura: Io foresto, Poesia con alberi rigogliosi, La vita è un film francese, La rosa di Auschwitz.

.

.

.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: