Agreste

.

AGRESTE
Nuovi boschi in versi

Uscita: primavera 2020

.

Presentazione

Ci sono piccoli e meno piccoli segreti che le persone non vogliano far sapere a chi le circonda, li custodiscono scrupolosamente sebbene li possano connotare, forse anche più di quel che appare in modo evidente. Da questi ingegni della mente e del cuore nascono le nuove poesie di Tiziano Fratus.

Il giardino delle rose inglesi è un poema in dodici scene. La scena si apre su un giardino nel quale vengono ritrovati i corpi di due giovani che si tengono per mano; il loro era un amore non convenzionale, addirittura spaventoso, fra un uomo e una donna che sono nati nella stessa famiglia, un sentimento che le altre persone, gli altri sguardi, non possono tollerare, eppure esiste, eppure unisce questi due individui “sbagliati” che convivono fra colpa e libertà.

Agreste abbraccia poesie che esplorano altre gradazioni di amore: l’amore degli artisti che ricreano il bosco fra le vie e le piazze, l’amore clichè che unisce un professore e una giovane studentessa, l’amore che avvicina i destini in un pub di provincia, il sabato sera, e ancora, l’amore incerto e recriminoso dei quarantenni piuttosto che l’amore silenzioso, fra due anziani, in ascolto, in autunno, dello scoppiettio delle castagne sul fuoco.

Arricchiscono il volume i poemi in diverse stanze La fine del mondo (ouverture in cinque tempi), Spine (avventura amorosa in cinque dolori), Almanacco delle lune (anatomia di un letto contemporaneo), Afflizione (un corpo in quattro semi) ed una serie di quadri in prosa.

Postfazione a cura di Benedetta Centovalli.

.

.

MATERIALI

>>> Agreste – Copertina non definitiva del volume
>>> Ricostruire il bosco fra le case – Poesia per la Giornata Nazionale dell’Albero e Scultura diffusa – Biennale Scultura Città di Pinerolo
>>> Ascolta Ricostruire il bosco fra le case, voce di Maria Luisa Martinoli, durata: 1.22 min.

.