Cosa non dice la natura

ATTO DI DENDROSOFIA NOTTURNA

Questa sera eravamo quasi un centinaio, uomini, donne, ragazzi. Alle 22.30 ci siamo mossi in silenzio verso un fitto bosco, ai piedi dell’abitato di Smerillo. Nel buio, con l’ausilio di torce, ci siamo inoltrati fra gli alberi, una fila di respiri e pensieri. La notte circondava e riduceva l’altezza degli alberi, la profondità dei sensi. Poi siamo arrivati al cospetto del grande faggio. Come un oracolo ci attendeva nel suo creare mondo senza parole. Pochi versi letti. E quanto piccole e distratte paiono le nostre parole, anche le più meditare, di fronte alla natura che si compie. Poi abbiamo consegnato al faggio i suoi semi, presi in prestito la mattina. Persone che lo baciavano, lo accarezzavano, si inginocchiano, o vi si appoggiavano. Commovente. In silenzio attorno al suo fusto poderoso. Altre poche parole. Una tisana condivisa, sempre in timoroso ascolto. E di nuovo il bosco ed il vasto cielo stellato che circonda Smerillo. Alla fine l’eucarestia arborea ha avuto luogo, ha mischiato sangue e linfa.

Grazie a tutti i partecipanti, grazie agli organizzatori.
Grazie al dono di questa esperienza.
Le parole della montagna
Smerillo 2018
🌿🌙

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.