Il poeta degli alberi

UN RESOCONTO DELL’INCONTRO DI ROVERETO

Si ringrazia Anna Molinari per aver dedicato tempo e attenzione all’incontro che Tiziano Fratus ha svolto, venerdì scorso, alla Libreria Arcadia di Rovereto, quanto per averne scritto in °Buongiorno Natura – La rivista del mondo alpino°.

.

Estratti
«Fratus è un amante e un conoscitore dei boschi, un punto di vista inusuale sulla natura che ieri ha condiviso con il pubblico della libreria Arcadia di Rovereto, dove ha presentato il suo ultimo libro, Poesie creaturali. Un bosco in versi. Con la voce suadente di chi è abituato alla culla dei versi senza però astrarsi dalle correnti del mondo, Tiziano Fratus si è misurato fin dall’inizio dell’incontro con il mondo che accade intorno: a partire dalle manifestazioni per il clima di #fridaysforfuture, che alimentano speranza per un mondo responsabile in mano alle nuove generazioni, trascinando con sé anche chi questo mondo glielo sta lasciando, più ammaccato di quanto meritino. E non solo le voci dei giovani, ma anche la natura si fa sentire in maniera più prepotente: una poesia nasce anche così, da pensieri che si annodano in una notte di vento insonne prima di un viaggio […] Ecco allora quelle “poesie creaturali”, le sue riflessioni si caratterizzano per lo stile intimo, quello che “speri le persone amino come lo ami tu” […] Un libro di poesie anche graficamente disegnate come soffi, come semi. È diviso in 15 case e ogni casa ha un tema portante: non c’è solo la natura, che pure connota Fratus come autore, ma ci sono versi che parlano dei genitori, d’amore: semplici, a tratti onirici, discorsivi e forse nemmeno speciali, come in fondo la vita»

Buona lettura!

https://www.buongiornonatura.it/tiziano-fratus-il-poeta-degli-alberi/