Ancora le fiamme

PROSEGUE L’INCENDIO SUL MONTE PIETRABORGA
Secondo giorno di fiamme. Ieri canadair ed elicotteri hanno risalito la montagna fino al tramonto. La sera, arrivando da Torino si vedeva la sagoma viola fumare ma le fiamme sembravano spente. Invece in nottata hanno ripreso vigore. Per fortuna, fino ad ora, non si è alzato vento. Una cosa che notavo ieri era la vita che continua davanti al disastro. Al campo di calcio i ragazzi giocavano nonostante due elicotteri andassero e venissero, con tutto il loro sferragliare, per pescare acqua nel laghetto a fianco. I passanti si fermavano ad osservare un po’ e poi riprendevano a parlottare dei soliti problemi. Oramai viviamo col disastro che ci accompagna. Mi chiedo se una cosa simile fosse capitata cento anni fa, le mani salde del paese non sarebbe andate in bosco a cercare di dare una mano? Non avrebbero lasciato l’incombenza a coloro che intanto lo devono fare, sono pagati apposta. L’intero paese avrebbe sussultato e si sarebbe, in qualche modo, attivato. Ora invece il disastro è qua fuori ma è come se fosse dall’altra parte del mondo, riflesso in un schermo, magari dall’indonesia, dal Giappone, dalla Bolivia. E intanto le fiamme ardono.
 
#valsangone
#trana
#incendio
#lastampa
#tg3piemonte
#ilboscochebrucia
#montepietraborga
 
Ph. T. Fratus
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: