Farnie e querce rosse nella Mandria segreta

Da La Stampa di Torino di mercoledì 14 settembre

Pronti quattro nuovi percorsi naturalistici di Gianni Giacomino

Il Parco regionale de La Mandria scopre e mette a disposizione del pubblico le sue ricchezze: le piante e il bosco. Dopo aver monitorato migliaia di piante, sono stati progettati e tracciati quattro nuovi itinerari per conoscere i grandi alberi. Il progetto, studiato dagli esperti Andrea Beretta e Tiziano Fratus, verrà presentato ufficialmente sabato 8 ottobre. Prevede due itinerari “morbidi”, pensati anche per i bambini e due trekking di diversi chilometri, nelle zone più nascoste dell’area verde, dove si potrà accedere solo accompagnati dai guardaparco.

«Finalmente il parco sarà valorizzato nella sua complessità e ci sarà la possibilità di iniziare le scarpinate anche dall’ingresso di Druento», spiega la presidente Emanuela Guarino. Continua: «Vanno bene e sono apprezzate le visite agli Appartamenti Reali, ma mancavano all’appello itinerari che potessero illustrare gli alberi di maggiore dimensione ed età, dislocati nella riserva». E così sono emerse farnie e cerri di tre, quattro metri di circonferenza, il tasso vecchio di duecento anni, il tiglio che svetta nella cascina di Prato Pascolo, la spettacolare quercia del Ciabot delle guardie.

«Questi sono itinerari ricavati nella zona libera a tutti – dice la Guarino – per i trekking impegnativi ci si inoltrerà nell’aria riservata». Una di queste passeggiate sarà dedicata agli alberi e alla biodiversità vegetale presente al Roppolo (Rotta del Brero), l’altro trekking permetterà invece di scoprire le piante presenti intorno al Castello dei Laghi e alla Cascina Peppinella. Qui si possono incontrare la quercia della Strega, la quercia rossa del Lago, l’ippocastano dei Silos, meta sequoie, cedri himalayani, abeti rossi, carpini e una siepe di Taxus baccata di dimensioni gigantesche.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: