Alberografie a Milano

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nuova campagna di rilevamenti nei parchi del capoluogo lombardo

Il 12 maggio ci sarà, come già preannunciato, una passeggiata per cercatori di alberi nei parchi del centro storico di Milano. Questo evento rientra in una progettualità più ampia prevede un’alberografia estesa negli spazi verdi della città, con l’obiettivo di arrivare alla pubblicazione del volume L’Alber de Milan. Con gli occhi di Thoreau e le mani pronte a respirare, in cui scoprire una Milano da camminare, da misurare a respiri e a passi, da attraversare per andare a toccare con mano e con i sensi “accesi” i dettagli d’una ricca biodiversità vegetale, è una città che addirittura ospita alberi plurisecolari. Ai due grandi polmoni verdi, il Parco Sempione e i Giardini di Porta Venezia, oggi Giardini pubblici Indro Montanelli, si aggiunge il piccolo quanto delizioso Hortus Botanicus Braidensis, voluto nel 1774 da Maria Teresa d’Austria. Ma girando per la città si possono incontrare alberi particolari in spazi inaspettati: dai parchi di alcune ville storiche quali Villa Litta e Villa Scheibler, ad aree quali il Parco Pallavicino, i Giardini della Guastalla, Parco Trotter, ai maggiori e periferici, ovvero il Parco Lambro, il Parco delle Cave, Boscoincittà ed il Parco Nord.

Il 2 e il 3 marzo 2012 giornate di alberografie…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.