Una sequoia costale monumentale a Chiavazza

fratus_sequoiachiavazza_2013

LA MAGGIORE D’ITALIA ALLE PORTE DI BIELLA?

Nel mio viaggio alle radici dell’Italia dei Grandi Alberi mi sono imbattuto spesso nelle sequoie secolari, le più grandi d’Italia appartengono alla specie Sequoiadendron giganteum, dette altresì in italiano sequoie giganti, le più massicce, coi tronchi possenti, cresciuti fino a toccare i sedici metri di circonferenza alla base, come avviene nel caso di uno dei due esemplari di Roccavione, nel cuneese. L’altra specie presente, la sequoia costale o sequoia della California, Sequoia sempervirens per chi mastica la lingua di Linneo, presenta in giro per l’Italia grandi esemplari spesso doppi o a ceppaia, come avviene nei giardini Leopardi a Torino e nel parco di Villa Serra a Comago (GE), piuttosto che nel parco del castello di Agliè, nel canavese, o lungo i pendii boscosi di frazione Leccio a Reggello (FI). E proprio a Reggello svetta la maggiore sequoia della specie sempervirens, con i suoi 842 cm a petto d’uomo, un colossale tronco rossastro che si divarica in una doppia crescita. Ma se consideriamo il tronco singolo, la maggiore l’ho incontrata in questi giorni alle porte di Biella, in località Chiavazza, lungo un’antica strada che univa la città al confinante comune di Ronco Biellese, nota come Strada del Bottegone. Appare nel prato, ai piedi di una collina dominata da una villa che presenta diverse altissime conifere, e a pochi passi dal Monastero Mater Carmeli. La chioma folta, integra, che si apre salendo prima di stringersi in cima, una rarità per una sequoia secolare di questa portata, con un’altezza che ad occhi buca i 35 metri. Ci impiego più di un attimo a comprendere che non si tratti di una sequoia gigante, vista la dimensione colossale del tronco, ma di una costale. La misuro: 775 cm di circonferenza del tronco a petto d’uomo, ben 10,50 m a terra. Qui sotto transita ogni anno, nel mese di maggio, la frequentatissima Camminata della Storia, organizzata dall’Associazione Podistica Amici del Ciclo; gli organizzatori inseriscono meritoriamente questo monumento verde fra le meraviglie da ammirare. Prossimo appuntamento: domenica 19 maggio 2013 (www.amicidelciclo.com/camminata.htm)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.