°Per un’Italia arbormonumentale°

DA OGGI NELLE EDICOLE
Esce in edicola, fino al 31 dicembre, un numero monografico che celebra il primo anno di vita del settimanale °L’ExtraTerrestre°, inserto del quotidiano °Il Manifesto. Tanti autori, tanti approfondimenti. Fra questi anche il contributo di Tiziano Fratus dal titolo Per un’Italia arbomonumentale – Buona lettura.
 
Lunghe stagioni di meditazione in natura mi hanno educato a considerare il bosco come un ambiente che supera i confini fisici, tanto che, come già annunziavano misticamente i patriarchi del pensiero spirituale in ogni parte del pianeta, alcuni decenni orsono quanto prima della nascita di nostro Signore Gesù Cristo, il miglior modo di contemplare una foresta è ad occhi chiusi: una foresta la puoi misurare, la puoi disegnare, la puoi fotografare, la puoi respirare, attraversare, incendiare, devastare, contenere, dimezzare, moltiplicare, la puoi coltivare, abbandonare, rabberciare, illustrare, suggerire, fischiare, la puoi amare, adorare, scalare, ma non la puoi dimenticare. Perché c’è un pensiero che non può più tornare indietro, una volta raggiunto il cuore della foresta qualcosa di tuo resterà per sempre lì dentro, e un pezzo della foresta resterà sempre in te; così la rivedrai, la risentirai, ogni qual volta socchiudendo le palpebre tu ci ritornerai.
La foresta è un’idea ed è al contempo un’esperienza…