Bere il fiume in un sorso

MEDITAZIONE ODIERNA

11 dicembre, eremo delle radici, Trana (TO) | Il laico Pang chiese al maestro Ma (709-788): “Che tipo di persona è colui che non ha coinvolvimento nei diecimila dharma?” (ovvero in tutte le esistenze?). Il maestro Ma rispose: “Bevi tutta l’acqua del fiume occidentale in un singolo sorso e te lo dirò”. Dove scorre il fiume occidentale? Passa anche accanto al nostro cuscino della meditazione? Oppure va cercato, va conquistato? Va studiato? E’ importante sapere se esista o meno questo rio? Ha un senso domandarsi se esista una sola persona che possa non essere coinvolta nei destini e nelle esistenze di tutte le cose? Può un uomo davvero troncare ogni forma di coinvolgimento? Tra un uomo dedito con passione e sincerità alla sua vocazione spirituale, un albero secolare e un sasso, esistono differenze?

Al principio esiste il silenzio